Scuola: primi test Covid ai prof tra positivita e rinunce

Sono iniziati in tutta Italia, i primi test sierologici su bidelli e professori.

Ormai, manca poco all’inizio dell’anno scolastico per molti studenti, professori e bidelli ed è iniziata la corsa contro il tempo per fare in modo di riaprire in totale sicurezza.

Ricordiamo che da lunedì sono iniziati i test sierologici per tutto il personale scolastico, in particolar modo, la figura al centro dell’attenzione è quella dei professori.

Sembra, che ci sono ancora molti professori che devono fare richiesta del test. Quest’ultimi, sono gratuiti e volontari. A volte sono gli stessi medici che stanno chiamando i loro assistiti per prenotare un appuntamento.

La Fimmg – il più corposo sindacato dei medici di medicina generale – ci tiene a precisare che tre professori su dieci hanno declinato l’invito per i test sierologici.

Sembra un’anomalia, in questo periodo, visto che all’interno del plesso scolastico sono i primi a contatto con gli studenti.

La Fimmg ribadisce, però, che molte persone sono ancora in ferie. Per questa ragione, i medici si aspettano che i loro assistiti si faranno sentire da settimana prossima.

PRIMI TEST POSITIVI – Intanto, sono arrivati, i primi risultati dai test sierologici effettuati in questi giorni. I 1.334 test sierologi effettuati in Umbria hanno trovato 20 persone positive. A Bergamo si parla del 12% della popolazione positiva, ed è proprio in Val Seriana che vi è stata maggiore adesione per effettuare il test.

fonte: virgilio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *